Shop Forum More Submit  Join Login
×
Immagine by ChibItaliaSweet91


picarto.tv/Chibitaliasweet91 

Down Arrow Down Arrow Down Arrow Down Arrow Down Arrow Down Arrow 





Bottled Emote for Sale Bottled Emote for Sale Bottled Emote for Sale 




Post AbovePost AbovePost AbovePost AbovePLEASE READ THE INFORMATION CAREFULLY BEFORE OF CONTACT ME  IN NOTEBOX Note

7 MOTIVI PER CUI IL CROSSOVER CON JACK FROST ED ELSA NON VEDRA’ MAI LA LUCE




Ormai sappiamo tutti che il sequel di Frozen è stato annunciato in via ufficiale e che saranno gli stessi registi del primo a dirigerlo, il che ci fa sperare in qualcosa di ugualmente strabiliante e che non sia solo l’ennesima trovata spremiagrumi di un ormai conclamato successo cinematografico degli ultimi tempi. Oh, Olaf 


Tuttavia insieme all’entusiasmo di molti e la disperazione di chi si è ormai rotto il cazzo di sentire pure il vicino del cesso pubblico che canta "Let it go" mentre defeca e gioca col cellulare, qualcuno ha anche avuto la straordinaria idea di mettere una petizione online per chiedere alla Disney di collaborare con la Dreamworks affinché si possa sviluppare un crossover con Jack Frost de Le 5 Leggende all’interno del sequel.

Two Worlds by Ry-Spirit

Ora sia chiaro, anch’io amo la Jelsa: sono stata una delle prime a shipparli quando è uscito Frozen e che tutt’ora ha il pc e cellulare invaso da fanart

Anna ships Jelsa by MaidenInTheWoods<---ME



e proprio dall’alto del mio essere una fangirl incallita, posso ben dire che, petizioni di questo genere sono a mio avviso inutili dato che questa cosa non avverrà mai neanche in un universo alternativo nope



ed ora vi spiego il perché attraverso questi 7 punti:



N.1: DISNEY & DREAMWORKS   Walt Disney Animated Stamp by hanakt  DreamWorks Animation stamp by Yamashita-chan


Partiamo col dire che la Walt Disney e la Dreamworks  sono come il gatto e il topo, l’Apple e l’Android, Berlusconi e Beppe Grillo, insomma due case di produzione cinematografica che si sono sempre contese a spallate la supremazia del cinema d’animazione Mondiale; basti pensare al fatto che, per diversi anni, hanno fatto uscire film dalla /quasi/ stessa tematica nello stesso periodo:

A Bug’s Life--------Z la formica,
Alla ricerca di Nemo--------- Shark-tale,
Le follie dell’imperatore-------La strada per El Dorado

e guarda un po’,

Le 5 Leggende-------Frozen,Il regno di ghiaccio

Già da qui potrete evincere che questi due personaggi sono nati essenzialmente per farsi la guerra e non l’amore!
Certo, a noi può anche piacere l’idea che siano un po’ come Romeo e Giulietta, figli di due casate destinate solo ad odiarsi … ma credetemi, la realtà è ben più diversa da un romanzo Shakespeariano! TAC - shakespeare 

Rise of the frozen guardians |Elsa and jack frost by luciapatate

E’ molto difficile, se non impossibile che queste due case di produzione decidano di collaborare solo per accontentare 4 fangirl urlanti e anche se ci fosse una questione economica di mezzo, sarebbe ugualmente impossibile per i prossimi punti che vi andrò a esporre...



2 – INCOMPATIBILITA’ DI CONTESTO  :? (Confused) 




Fare un film incentrato su Elsa e Jack Frost, significherebbe innanzitutto trovare una collocazione logica dello spazio e del tempo che si compenetri con la logica di entrambi i  film.

Andiamo dunque a fare 4 calcoli: 
Sappiamo che Frozen è ambientato in Norvegia verso la metà dell’800, mentre Le 5 Leggende ha un arco temporale ben più ampio che si snoda attraverso due o tre secoli e in uno spazio non definito (supponiamo che Jack sia vissuto in un epoca precedente o contemporanea a quella di Elsa e che sia divenuto lo spirito dell’inverno in quel periodo)

Emote - human Jack Frost Arrow Bullet (Gray) - F2U! Emote - Jack Frost 


andando ad incrociarli potremmo immaginare che si siano conosciuti quando Elsa era ancora piccola e lui era appena divenuto uno spirito e non conosceva ancora gli altri Guardiani.


Watch this ! (jelsa version) by mrscookyYou can't hurt me, little lady by ahoguu

Volendo sviluppare un ipotetica storia fra loro in questo frangente,  risulterebbe comunque impossibile sviluppare un qualcosa che non vada poi ad intaccare il normale scorrere degli eventi di entrambi i film.

Se per esempio Elsa e Jack si innamorassero no durante lo scorrere degli eventi, il film de Le 5 Leggende mi verrebbe implicitamente a rappresentare già un bad ending, dato che molto probabilmente avrebbero vissuto la loro storia finchè lei non è morta di vecchiaia.
Se invece poniamo il caso che Manny avesse deciso di restituire a Jack una vita mortale per poter vivere felice e contento con lei, gli eventi de Le 5 Leggende non avrebbero più modo di avvenire perché lui non incontra più i guardiani etc. etc.

Jelsa by WolfClaw900


3 – INCOMPATIBILITA’ TECNICA


Non ci piove che entrambe le pellicole vantino una CGI incredibile (anche se personalmente ritengo che l’impatto visivo de Le 5 Leggende, Frozen se lo sogna, ma questi son gusti! ndme) però hanno comunque un proprio stile individuale e difficile da ammalgamare insieme in un ipotetico crossover.

L’unica soluzione sarebbe quella di fondere l’una all’altra grafica, ma provatevi un attimo ad immaginare Jack  disegnato da Disney e viceversa? 



… già, anche per me è no! Nope 


4 – QUESTIONE DI ETA’


Tralasciando l’immortalità, possiamo notare che Elsa ha 21 anni mentre Jack Frost, benché sia  centenario e non sappiamo con esattezza a che età sia caduto nel lago (forse mi sfugge, ma se qualcuno lo sa può dirmelo ndme) almeno fisicamente dimostra non più di 15-16 anni.
Non è un po’ troppo giovane per lei?

Confused Hi, me? Sherlock Emote - Confused What? Confused Dara 


5 – QUESTIONE DI MONDI


Come abbiamo già detto prima, Jack Frost è immortale mentre Elsa no, e già solo questo fattore non lascia scampo all’happy ending, comunque la vogliamo rigirare!

Jack Frost and Queen Elsa by darknEi

Anche se ipotizziamo un intervento magico che possa in qualche modo modificare la condizione, questo si rivelerà totalmente inutile:
se per esempio a Elsa venisse offerta la possibilità di essere immortale e stare per sempre con la sua anima gemella, secondo voi sceglierebbe mai di lasciare sua sorella e il regno?
O comunque di accettare l’idea che se la vedrà morire di vecchiaia insieme a tutti i suoi conoscenti?

Per cosa poi, per l’amore di un uomo?

Sigh Frozen - Marshmallow Icon *Commission* Elsadorable 
Non so voi, ma credo che questo andrebbe a demolire tutta la morale Frozeniana! :bademoticon: 


Stesso discorso per Jack, che come abbiamo già detto nel punto 2, se poniamo il caso, riuscisse a tornare un comune mortale per stare con lei, gli eventi de Le 5 Leggende non avrebbero mai luogo.




6– QUESTIONE DI CARATTERE



Ora analizziamo un po’ nello specifico questi due ragazzi: indubbiamente hanno delle caratteristiche in comune (ghiaccio e neve a parte!), tuttavia ritengo che se davvero si incontrassero sarebbero tutt’altro che due cuori e un castello di ghiaccio:

Jelsa by AddyKattt

Lui come abbiamo già detto è pressoché un ragazzino e quindi con un carattere prettamente infantile, scherzoso e ribelle mentre lei è un adulta seria, austera e ligia alle responsabilità reali, quindi dubito che sbocci l’amore o roba simile … al massimo potrei immaginare una vecchia amicizia stretta quando Elsa era solo una bambina (come abbiamo già detto prima) oppure un rapporto di screzi e litigi portato a trasformarsi in alleanza in vista di una minaccia da affrontare insieme (tipo Pitch che attacca Arendelle per qualche arcano motivo e quindi si trovano a dover andare per forza d’accordo per batterlo), ma niente di più!


No JELSA!!! by Jennathedragongirl



7 – NO HAPPY ENDING?....NO PARTY!



Quindi , abbiamo ampiamente dimostrato che in ogni caso verrebbe fuori una storia sentimentale triste, travagliata e comunque senza lieto fine per nessuno dei due.



Per quanto ne so, alla Disney non piacciono i finali tristi e anche quelle poche volte che sono stati adottati i film in questione non hanno riscosso il successo aspettato (ma noi li amiamo comunque, vero Red e Toby? Vero Pocahontas? ndme )





In conclusione vi dico:


Togliamocelo definitivamente dalla testa, perché è molto più probabile che Anastasia diventi una  principessa Disney o che Once upon a time infili Ralph Spaccatutto nella prossima stagione piuttosto che facciano un film su questa coppia!

GIF Steven Universe - Facebowl GIF Steven Universe - Facebowl GIF Steven Universe - Facebowl 

In compenso gustiamoci le fanart e le  fan fiction che popolano il web  lasciando che sia la nostra mentre  sognatrice  a produrlo per noi senza starci  a preoccupare della coerenza....

Dopotutto per i film mentali non bisogna pagare il biglietto!Hatsune Miku-13 (Wink and Heart) 


:bademoticon: :bademoticon: :bademoticon: :bademoticon: :bademoticon: :bademoticon: :bademoticon: :bademoticon: :bademoticon: :bademoticon: :bademoticon: :bademoticon: :bademoticon: :bademoticon: :bademoticon: :bademoticon: 

Jelsa by WendyTanSWJelsa by RedPearJelsa by AnKyeol
[Jelsa] Elsa Jack Frost by NaNinna

 
:bademoticon: :bademoticon: :bademoticon: :bademoticon: :bademoticon: :bademoticon: :bademoticon: :bademoticon: :bademoticon: :bademoticon: :bademoticon: :bademoticon: :bademoticon: :bademoticon: :bademoticon: :bademoticon: 









(provisional pricing. might change in the next month) 


Bullet; Red  Please contact me in Notebox Note 
Bullet; Red  You can pay me for work done PayPal bullet 
Bullet; Red  I also accept payment in point, but only for characters in chibi Points 


FOrt other information write me in the notebox :) (Smile)

Jelsa by stampsnstuff

Storia originale di :iconcutiekay182009:

capitolo originale:  cutiekay182009.deviantart.com/…


-Capitolo 3 -


Gli incubi giungevano uno dopo l'altro . Jack doveva lottare e sopportare quelle sudice  torture nella sua mente . Erano tanti, troppi, e senza un solo attimo di pace; proprio in quel momento, stava vedendo la sua amata  morire tra le sue braccia . Non ne poteva più.

 

Cercò di convincersi che era solo un grande brutto sogno , ma quando le scia di sabbia nera lo attaccò  tornò a soffrire. Doveva combattere, o almeno difendersi. Nella maggior parte dei casi, la sua magia neanche funzionava e tutto quello che poteva fare era scappare; ogni volta che accadeva  il suo corpo si faceva  inspiegabilmente più pesante del normale. La cosa peggiore ,era il fatto che il suo corpo fisico poteva ancora percepire  il dolore straziante della sabbia  che scorreva in lui e anche se era immerso elle acque gelide non diminuiva  affatto. Stava affondando lentamente, molto lentamente.

Sapeva che Pitch era la causa di quell’inferno e giurò a se stesso  che gli avrebbe fatto vivere dieci volte quel che stava vivendo.  Questi pensieri  così grossolani cambiarono quando vide in lontananza Elsa con le braccia tese e aperte per lui. Prese a correre verso di lei sentendosi per la prima volta sollevato.

 - Jack ... – Chiamò il suo nome e la sua dolce e bella voce gli  echeggiò nella testa. Stranamente , non gli importava quanto potesse correre, non l’aveva mai fatto per raggiungere la sua amata. Il suo corpo era pesante sì, ma si sentiva come se riuscisse a volare.

 Improvvisamente , il suo peggior incubo si  avverò, davanti a sè. Un'ondata di ombre scure, simile ad uno  tsunami, invase la strada dietro la forma angelica di Elsa, completamente all'oscuro del pericolo  che si celava alle sue spalle. Si sforzò di accelerare il passo per  raggiungerla, per proteggerla. Una forte, risata malvagia echeggiò nell'aria. Jack sgranò gli occhi. Pitch. L'onda si schiantò con forza sulla fanciulla dai capelli platinati  divorandola completamente.

- ELSA ! NO! -  Urlò. I suoi poteri sembravano tornare immediatamente  e si precipitò in suo aiuto. Li usò per gelare e respingere i cavalli demoniaci che la circondavano.  Uno dopo l'altro. Non potevano competere con lui.

Una volta che furono annientati , Jack cadde in ginocchio accanto alla fanciulla che giaceva a terra. Si piegò verso il basso e la sollevò  dalla neve mischiata alla sabbia nera. La sistemò  dolcemente sul suo grembo scostandole  i capelli arruffati dal  morbido viso. Nel vedere quel volto  senza vita si sentì  spezzare il cuore.

Il pensiero del suo cuore tornò nella sua mente  ricordandogli dell’oscuro destino segnatogli da Pitch. Istintivamente , la mano libera andò a posarsi  sul suo  petto. Una volta che la sabbia nera avrebbe  raggiunto il suo cuore, la sua vita sarebbe finita. Poi  la sua mente tornò alla ragazza tra le  sue braccia. Se fosse morto, anche il cuore di Elsa si sarebbe spezzato. Quel pensiero lo stava già uccidendo dentro.Abbracciò a sé quell’allucinazione dall’aspetto di Elsa stringendola al  petto.

Non avrebbe  nemmeno avuto la possibilità di dirle addio.

Non si aspettava nessuna reazione da lei: pensava che fosse morta , ancora una volta. Per questo si impietrì non appena  sentì una leggera pressione su di  lui.  Si tirò indietro e  la vide sorridere dolcemente.

 

- E- Elsa ... ? -  Sussurrò, quasi per il timore che potesse scomparire se solo  avesse parlato a voce  più alta .

 

- Jack ,  finalmente  ti ho trovato! -  Disse  dolcemente. Jack  la guardò con gli occhi  spalancati. 

Gli incubi si rifiutarono  di lasciargli  continuare  quel sogno così leggero. I Cavalieri di sabbia nera cavalcavano i loro destrieri dagli occhi di fuoco a  spade sguainate. Jack si guardò intorno e vide li avvicinare rapidamente. Pose  delicatamente il corpo di Elsa sulla  sua schiena prima di alzarsi. Mai così facilmente riuscì a  distruggere  le truppe. Le fece fuori una per una, ma prima che Jack potesse rendersene conto , erano circondati. I suoi timori presero ancora una volta il sopravvento su di lui. Improvvisamente , sentì una carezza fresca sulla guancia.Si girò e vide Elsa posare la mano delicata sulla sua guancia. Tirò un sospiro sentendosi immediatamente più  rilassato e si girò verso i cavalieri assaltandoli. Assunse una posizione di difesa  con Elsa  in piedi dietro di lui. Riuscì a deviare  i loro attacchi e ad attaccarli con la sua magia congelante.

 Doveva continuare a lottare , per proteggere ciò che era più importante per lui.

 

________________________________________

 

Appena fuori la cittadina di Burgess vi era un lago ghiacciato in mezzo ai boschi. Nord atterrò con la slitta proprio sulla riva ed Elsa saltò fuori appena toccarono terra. Si precipitò sul ghiaccio. Guardò giù nelle acque scure ma non c'era alcun segno di Jack. Andò proprio verso il centro sapendo che avrebbe dovuto nuotare. Si tolse il mantello  dai fiocchi di neve ricamati  lasciandolo volare al vento. Tooth si  rese conto di quel che stava progettando di fare  e si affrettò a fermarla. Volò verso di lei e  delicatamente afferrò il polso della Regina delle Nevi.

 -  Elsa no , ti congelerai  a morte! – L’avvertì . Elsa ridacchiò leggermente e la guardò.

 - Il freddo non mi ha mai dato fastidio! – Rispose.

 Tooth la  guardò preoccupata  ma la lasciò andare per poi tornare indietro dai suoi compagni. Tutti  la guardavano preoccupati. Elsa  ne era grata,  ma sapeva che l'unico modo per salvare Jack era  affrontare le acque ghiacciate, ed era più che certa che l’avrebbe riportato indietro. Era l'unica che poteva farlo. Si voltò dando loro le spalle mentre sul suo viso si dipinse un espressione  forte e determinata.

Si inginocchiò toccando il ghiaccio.
Alzò una mano e formò una falce tagliente nel suo pugno, immergendola nello strato cristallino, trafiggendolo senza problemi e provocandone una frattura intorno a sé. 
Subito il ghiaccio cedette facendola scivolare nelle acque ghiacciate.Tornò in superficie, giusto il tempo prendere un ultimo  respiro profondo e tuffarsi di nuovo sotto. I Guardiani aspettavano sulla riva , sperando e pregando che avrebbe trovato presto Jack e che tornassero entrambi sani e salvi. Il  Tessuto bagnato del  vestito avvolse  ogni sua curva  e il lungo strascico svolazzava in acqua. 

Elsa si guardò intorno.Era tutto buio e difficilmente si riusciva a  vedere più  al di là di 5 piediNuotava, nuotava, ma aveva come la sensazione che stesse solo girando intorno. Improvvisamente vide un vortice di sabbia nera  nell’acqua. Elsa abbassò lo sguardo, ma non riusciva a distinguere la fonte da cui proveniva. Nuotò più in basso seguendola. I suoi occhi si spalancarono ed  il suo cuore ebbe un sussulto non appena  riuscì  finalmente a vedere  da dove  proveniva.  

Stava emergendo, dal  petto di Jack. 

Nuotò subito verso di lui abbracciando il suo corpo per un momento, prima di  trascinarlo con sè verso la superficie, ma iniziò a  farsi prendere dal panico quando non riuscì più  a trovare il varco che aveva aperto in precedenza. Come se non bastasse, iniziava a sentirsi mancare il fiato. Colpì  il ghiaccio con un  pugno nel tentativo di romperlo inutilmente. Guardò Jack, era incosciente ed i suoi occhi sembravano serrati nel terrore. Gli accarezzò per un istante la guancia e sembrò rilassarsi.  Aveva bisogno di fare in fretta. 

Guardò di nuovo in alto e si  rese conto che i cavalli neri erano presenti al di sopra della  superficie di ghiaccio. I suoi occhi si spalancarono: quindi  i Guardiani li  stavano combattendo, e  forse c’era  anche Pitch. 

Premette nuovamente il ghiaccio con un solo braccio dato che con l’altro doveva mantenere Jack, non si sarebbe mai permessa di lasciarlo. Non importa cos’ avrebbe dovuto fare, non avrebbe più abbandonato. L’aria nei suoi polmoni andava esaurendosi rapidamente. “ Ma certo, Faceva tutto parte del piano di Pitch!”  Pensò Elsa  “…Farmi saltare qua sotto per farci annegare nel frattempo che combattono!” Strinse i denti e cominciò a colpire il ghiaccio con la spalla come meglio poteva. 

Non aveva nessuna intenzione di dargliela vinta.

Si allontanò un attimo dalla superficie ed agitò la mano avanti e indietro scatenando la sua magia sul ghiaccio soprastante. Non era ancora abbastanza per sfondarlo. Ma aveva bisogno di uscire .Ora! 

Si concentrò cercando di accumulare tutte le  energie sulla mano  per controllare il ghiaccio già formato per costringerlo verso l’alto.

Non poteva più trattenere il fiato, aveva bisogno di boccheggiare immediatamente.

Dopo quella che sembrava un'eternità, si udì un  forte crack e il ghiaccio cedette  aprendo un nuovo varco attraverso un incrinatura. Nuotò più veloce che poteva  verso la superficie . Riemerse di colpo inghiottendo tutta l'aria che poteva.

 -  Elsa -  Si sentì chiamare dal gruppo dei guardiani.

 - L’ho… l’ho  preso…. Ho trovato ... Jack ! " Rispose  tra un respiro e l’altro mentre  l'acqua  scivolava lentamente su di loro.

 -  Ah ah ! -  North rise in segno di  trionfo . Ora si che poteva  concentrarsi interamente  sulla battaglia in corso.  Tagliò i cavalli di sabbia nera con le doppie spade. Bunny fece lo stesso con i suoi boomerang e Sandman  con i suoi manti di sabbia tramutandoli di nuovo in sogni di  sabbia dorata. Tooth tirò un  sospirò di sollievo quando sentì urlare Elsa.  Sconfisse  un paio di cavalli e corse ad aiutarla  mentre  gli altri tre Guardiani la coprivano per lasciarla raggiungere  lo squarcio nel ghiaccio.

 Elsa spinse Jack verso il lato opposto del ghiaccio e Tooth l’aiutò a tirarlo sul terreno solido. Una volta messo al  sicuro, Elsa posò  entrambe le braccia sul ghiaccio e si sollevò  per poi lasciarsi scivolare  ansimante sul ghiaccio.

 - Stai bene Elsa ? – Le chiese  Tooth  preoccupata  tenendole nervosamente il polso.  Elsa annuì continuando ad assimilare aria, dolce aria. Ma dopo pochi istanti  si fermò. Non percepiva alcun soffio d’aria provenire da Jack che era disteso accanto a lei. Rimase a bocca aperta di nuovo e si rotolò di scatto su un fianco. Lo guardò in faccia, sembrava sereno. 

Posò l'orecchio sul suo petto, non sentì nulla.

Le lacrime cominciarono a offuscarle la  vista. Iniziò a premergli il petto a ritmo costante, ignorando il la ferita da cui continuava a fuoriuscire la sabbia nera. Aveva bisogno di farlo respirare di nuovo.

 - Andiamo , Jack ! Resta con me! – Lo supplicò. Premette  le labbra sulle sue cercando  di dargli il suo respiro.

Mise di nuovo  l'orecchio al petto. Ancora niente . Ripeté  l’operazione mentre  un fiume di lacrime  le si riversò sulle guance. Continuò ancora. E ancora. Mise le labbra sulla sua bocca ancora una volta riempiendogli i polmoni con la sua aria.Improvvisamente, tossì e sputò l'acqua.  Il suo respiro era pesante, ma era tornato. Elsa gridò allegramente e l’abbracciò ancora in lacrime.  Si voltò verso di lui e si rese conto che era ancora incosciente. Solo in quel momento si soffermò sul  buco nel petto.  La Sabbia nera continuava a  fuoriuscire. Il volto di Jack era di nuovo rannicchiato nel dolore. Elsa prese il suo viso tra le mani. Odiava vederlo soffrire in quel modo.

Sentì l’oscura risatina di  Pitch echeggiare  intorno a lei facendole venire  delle leggere vertigini. Afferrò Jack a sè protettiva e  Pitch continuò a ridacchiare in tutta risposta.

 

- Molte grazie Regina! Sembra che facendo ripartire il suo cuore abbia permesso alla sabbia di muoversi più rapidamente!-  Disse Pitch divertito.

Elsa ringhiò alle sue parole, scostò delicatamente i capelli di Jack dalla sua faccia prima di alzarsi e assumere una posizione  difensiva. Si guardò intorno alla ricerca del malvagio nascosto  nelle ombre.

 - Perché non la smetti di nasconderti  e inizi a  combattere ?  Hai così paura da rimanere indietro Pitch? Hai paura di un po di freddo?-  Lo schermì.

Ora era il turno di Pitch. Uscì dall’ombra di un albero cercando di guardarla con un atteggiamento regale, la schiena diritta e le mani giunte dietro. Elsa lo guardò e rise fra sè.Non era reale.

Non perse tempo, gettò un vento gelido sulla sua strada deviando la sabbia e neutralizzandolo in fretta. Creò uno scudo di ghiaccio proveniente dalla terra, non solo per se stessa, ma anche per proteggere Jack.Saltò su un lato sparando un altro colpo. Fu schivato. Né tirò un altro ma finì nuovamente a vuoto.

 - Sai,  dovresti davvero prendere in considerazione l’ipotesi di  unirti  a me Elsa. Niente è più perfetto del freddo e il  buio insieme! -  Disse alzando le braccia per mostrare la gigantesca scultura di sabbia nera congelata sulla superficie del lago ghiacciato. Elsa vide ciò che aveva contribuito a creare e spalancò gli occhi. Come aveva potuto creare qualcosa di così orribile? Il suo viso si indurì. 

- Non mi unirò mai  a voi! Tutto ciò che fai è ferire gli altri! - Gridò in tutta risposta.

 Pitch sorrise  - Sì…Mi vanto nei miei successi - Disse guardando il giovane oltre di lei - Le guance di Elsa divennero calde di furore.

 - Lascia fuori Jack da tutto questo! - 

 - Perché mai  dovrei farlo ora? Semmai tu, dovresti rimanerne fuori! - Disse cupamente, avvicinandosi di un passo.

 Improvvisamente , Pitch  fu colpito ad un  lato della testa dal  boomerang di Bunny .

 -  Non dovresti parlare a una donna come quella, amico! – Disse. Pitch non si accorse della fune di sabbia dorata di  Sandman che lanciò  in aria  avvolgendogli la caviglia. Una volta che   fu  raggiunto da essa, Sandy lo tirò con uno strattone  facendolo cadere  di nuovo sulla terra. Nord si avvicinò con il suo grido di battaglia , ma si fermò appena vide che Pitch  era scomparso e che in realtà, non  era stato altro che sogno ad occhi aperti, sentendosi un po’ in imbarazzato.

Tutti i Guardiani si avvicinarono lentamente ad  Elsa che si  inginocchiò  accanto al ragazzo albino steso sul ghiaccio

--------------------

Jelsa by stampsnstuff

CAPITOLO 4 >>> [ PROSSIMAMENTE] 

Jelsa by stampsnstuff

CAPITOLO 2<<<chibitaliasweet91.deviantart.c…

_______________________________________________________

Yeeee, finalmente ho tradotto anche questo capitolo! E' stato un parto, ma ce l'ho fatta! Big Fool Emoji-07 (Cry) [V2] 

Jelsa by stampsnstuff

Storia originale di :iconcutiekay182009:

capitolo originale:  cutiekay182009.deviantart.com/…


-Capitolo 2 -


Elsa uscì  dal vortice arcobaleno  e fu colta immediatamente  dallo stupore  nel vedere le bellezze che bombardarono i suoi occhi:
Yeti ed elfi che correvano lì  intorno e giocattoli ovunque , alcuni anche in aria; Neanche qualche secondo però e fu  immediatamente  circondata da un gruppo di  yeti che la fissavano minacciosi, come se volessero attaccarla.
Il suo cuore iniziò a galoppare di colpo.
Alzò le mani per proteggersi mentre questi avanzavano verso di lei ma sentì  una voce dal  pesante accento russo passare fra la folla.
 
- Shoo Shoo ! Fuori dai piedi ! Perché siete sempre tra gli stivali? -  
 
Elsa immaginò che si stessero  rivolgendo ai piccoli elfi che correvano per tutto il pavimento intralciando il passaggio. Vide poi un uomo grande e grosso  farsi strada oltre il muro di Yeti,con la barba bianca come la neve e una grande spada nella mano sinistra. Non appena quest’ultimo la vide  socchiuse gli occhi e si grattò il mento come se cercasse di  ricordare dove avesse già visto quella fanciulla .
Quando memoria riaffiorò i  suoi occhi si illuminarono.
 
- Ahh ! Elsa ! -  Disse allegramente  venendo verso di lei e avvolgendola in un caldo  abbraccio che la sollevò da terra .
La mise di nuovo giù e lei ricambiò con un cordiale sorriso seppur imbarazzata.
 
- Salve , ummm ... Mr. Claus!-  Disse insicura su come rivolgersi
 
- Per favore,  chiamami Nord! – le disse con una risatina  - Ora  dimmi… In cosa posso aiutarti?-
 
Elsa non sapeva da dove incominciare per  spiegare le sue visioni;
‘ Forse penserà che sono pazza ' Pensò, ma spinse subito via quel pensiero. Se Jack le aveva detto  che poteva andare da lui per qualsiasi cosa  sapeva che non l'avrebbe lasciata.  Cercò di riacquistare sicurezza e prese a parlare.
 
- Jack è nei guai! – Esclamò in preda al panico.
Nord , gli yeti e tutti gli elfi presenti  rimasero di colpo senza fiato .
 
-  Che intendi dire? - Chiese Nord preoccupato.
 
- Io…. io non lo so esattamente…. non è  tornato a casa stasera e quando sono andata sul mio balcone ad aspettarlo…. l'Uomo della Luna mi ha mostrato  delle  orribili visioni….di lui che soffriva…- Avvertì uno strappo al cuore nel ricordare di nuovo quelle immagini, ma si sforzò di continuare.
- …E c’erano anche dei cavalli oscuri!-
 
Non appena menzionò Manny ed i cavalli, Santa divenne subito  molto serio; quasi arrabbiato.
Elsa ebbe un filo di paura nel vederlo  avvicinarsi con i pugni serrati . Fece qualche passo indietro, ma quando la superò  tirò un sospiro.
 
- Tu…tutto ok? -  chiese a bassa voce prima di vedere Nord abbassare  un  interruttore  facendo comparire  l'aurora boreale  nel cielo .
 
Jack le aveva raccontato che quello era  il segnale per dire agli altri Guardiani dovevano incontrarsi al Polo.
Si rivolse poi  a lei con occhi dolci e le  mise una delle sue grandi mani sulla spalla .
- Non temere,  Jack è un osso duro e sono  sicuro che sta bene ! – disse rassicurandola.
 
Elsa sorrise tirandosi via  una lacrima dall’occhio .
Nord le offrì una tazza di cioccolata calda  in attesa dei Guardiani.  Le offrì anche  una coperta , ma lei rifiutò gentilmente; non ne aveva bisogno!
Si sedette in un angolo a guardare il globo gigante  dalle milioni di piccole luci scintillanti sparse in ogni  continente . Era uno spettacolo davvero magnifico. Sapeva cosa rappresentassero quelle  luci: ogni bambino  che Jack e gli altri Guardiani proteggevano.
Sorrise tristemente abbassando il capo.
 
Dopo pochi minuti il Coniglio Pasquale entrò nella sala . Sembrava di  pessimo umore, scontroso a giudicare dalla determinazione con cui si dirigeva verso Nord. Ma proprio mentre stava  per rivolgergli la parola nota la ragazza dai capelli argentati seduta  all’angolo.
 
-Ehi, Che cosa ci fa qui , amica?-  Le chiese.
 
Giungono proprio in quell’istante anche la Fatina dei denti e  Sandman sbucando dalla finestra.
 
- North che sta succedendo ? !-  chiese Tooth  mentre volava dinnanzi a lui e  Sandman  si posava a terra facendo apparire sulla sua testa un grosso punto interrogativo; Nord alzò una mano per mettere a tacere ogni domanda.
 
- Venite!- Fece cenno a tutti di seguirlo verso Elsa . Tooth  notò la giovane solo in quel momento e  stava già per  andarle a vedere i denti  ma Nord mise un braccio davanti per fermarla scuotendo la testa. Poi si rivolse la sua attenzione agli altri Guardiani.
 
-  Elsa è venuta qui per  chiedere il nostro aiuto - Cominciò -   L’uomo della  Luna l’ha avvertita che  Jack è in pericolo!-  
 
Tooth  e Sandy sgranarono gli occhi.
 
- Pericolo? Sta male?-  Chiese Tooth  volando verso  Elsa e avvolgendola  un abbraccio confortante intorno alle spalle.
 
-Io non lo so…l’Uomo della Luna mi ha mostrato solo delle immagini… Sembrava che stesse patendo  un dolore terribile …. Sono così preoccupata per lui! -  Singhiozzò. Tooth la strofinò a sé di nuovo per cercare di  consolarla.
 
- Elsa, di loro tutto quanto…. -  la incitò  Nord .  Elsa Annuì e riprese a parlare dopo essersi stropicciata gli occhi.
 
- Poi c’erano dei cavalli oscuri….e per ultimo , ho visto Jack affondare nelle acque nere… Non riuscivo nemmeno a capire se stava respirando!-
 
 Disse l’ultima frase con un tono più alto, fu il colpo di grazia sulla diga di lacrime che stava trattenendo. Iniziò a piangere disperatamente e  Tooth la tirò nuovamente a sé.
Le teste dei presenti  si abbassarono non appena il pensiero di perdere Jack attraversò  le loro menti.
 
- Troveremo Jack! – Dichiarò Nord .

- Si amico, ma da dove cominciamo? Non abbiamo nemmeno uno straccio di  indizio ! " Replicò Bunny . Nord ci pensò su un attimo .
 
- Elsa ha parlato di acqua! Quindi cercheremo dell’acqua scura! -  Disse camminando verso la sua slitta . Ma Bunny  gli balzò dinnanzi .
 
- Whoa Whoa Whoa ! QUALSIASI lago  profondo è buio?!  Che cosa faremo ? Ci immergeremo nelle acque scure di tutto il mondo?  Con quel tempo là fuori poi?...  -
Bunny si fermò.  Si voltò verso  Elsa che aveva ancora gli occhi pieni di lacrime .
Nord annuì silenziosamente  con un cenno del capo e si diresse verso la ragazza.
 
- Ti porterò a casa…oppure puoi stare qui tutto il tempo che vuoi!- Disse  mettendole di nuovo una mano sulla spalla. Il suo cuore prese di nuovo a battere all’impazzata.
 
- N –no!-  Esclamò  cogliendo tutti i Guardiani di sorpresa . Si ricompose un attimo e riprese a parlare:

- No , devo venire con voi . Voglio aiutarvi a trovare Jack e riportarlo a casa!-  North guardò Bunny e si strinse nelle spalle .

Ad un tratto Tooth, notò la grande e luminosa  luna nella finestra dietro il globo .
 
- Ragazzi, La luna ! – Disse speranzosa. Elsa si girò di scatto e vide  quella stessa luna che l'aveva messa in guardia la prima volta. I suoi occhi si spalancarono . Si alzò , riuscì appena a trovare l’equilibrio  per camminare e si fece strada alla ringhiera intorno al grande globo per fissarla.
 
Dopo pochi istanti , Manny finalmente parlò .
Puntò la luce sullo stemma dei  Guardiani dietro il gruppo e tutti si voltarono  a guardarlo . Apparve una figura familiare
 
- E ' Pitch-  disse Bunny .
- Sì, sì , lo sappiamo Manny . Ma dove è Jack ? –
 
Disse Nord rivolgendosi alla luna che  proiettò sul pavimento le ombre dei cavalli oscuri  per poi mostrarne un altra.
Quella di Elsa.  
Si voltò sorpreso e la ragazza sgranò gli occhi nel rendersi conto che stava indicando lei .
 
- Ah . Sì…. Manny   quindi lei può aiutarci a salvare Jack?-
 
Ma le ombre non si fermarono lì ,ripresero a mescolarsi e tutti rimasero senza fiato  quando  videro la figura  del loro compagno  guardiano sdraiato a terra . Rimase lì per pochi istanti,  ma poi riprese a mutare mostrando figura di  Elsa inginocchiata accanto a lui prima di incominciare a brillare .
Elsa aggrottò la fronte  confusa.
Dopo la luce vide  l’ombra di Jack è tornare  in vita e quella della giovane regina abbracciarlo.
 
- Che che….cosa è stato? Che hai fatto lì ? -   chiese Tooth rivolgendosi a lei. Elsa si limitò a scuotere la testa e  stringere  le spalle .
Davvero non riusciva a capire cosa stesse cercando di dirle,  ma sapeva che solo lei poteva salvarlo .
- Oh ... -  rispose -  Sono sicura che possiamo scoprire dov’è  Jack!-
 
Elsa  fu grata del  sostegno offertole, ma  come faceva se  non riusciva a capire nulla?  La vita di Jack era nelle sue mani ? Scosse la testa per liberarsi del pensiero . NO! Doveva capirlo ! Doveva trovare il suo amore, e insieme sarebbero tornati di nuovo ad  Arendelle.
 
- Sì , ma non sappiamo dove sia! – Aggiunse Nord
 
- Dunque immagino che bisognerà fare una visita  a Pitch per scoprire dove ha nascosto Jack no? – Esclamò Bunny. Al sol sentire quel nome  Elsa si sentì  ribollire il sangue . Fece un passo in avanti catturando l'attenzione di tutti .
 
- Sì. . Andiamogli a fare una visita – Disse con una chiara  determinazione negli occhi .
Qualsiasi segno  di dolore sembrava esser  svanito.
 
_______________________________
 
Mentre la  slitta di Nord  sorvolava  la cittadina di Burgess , Elsa ed i Guardiani (tranne Bunny) tenevano gli occhi aperti nel caso riuscissero a scorgere qualche  traccia di Pitch . Era ancora buio , quindi se ci fosse qualcosa di sinistro non sarebbe passato inosservato.
 
Tutto d'un tratto , Sandy formò  un punto esclamativo sopra la sua testa, lasciò  la slitta e volò giù per la strada sottostante . Nord seguì  rapidamente  il suo vecchio amico a terra e lo vide  avvicinarsi sul marciapiede; era chino a  raccogliere qualcosa . Si voltò indietro  rivelando  della sabbia nera nella sua mano .
Elsa scese subito  dalla slitta e si avvicinò a Sandman per guardarla meglio.
A turbarla non fu tanto la sabbia in sé per sè, quanto le sfumature rossastre  presenti in essa.
Elsa rimase a bocca aperta quando vide poco più in là una  pozza di sangue  mescolata con la  sabbia nera. Anche gli altri  Guardiani videro lo stesso e si guardarono fra loro tristi, ma  Nord iniziò a  parlare per rompere la tensione .
 
- Sì ! Ora abbiamo un indizio! – Disse eccitato.
 
- Come pensi che possa aiutarci a  trovarlo?-  Chiese Tooth. Nord puntò il dito verso la pozza facendo notare una scia di goccioline che partiva da essa segnando un percorso.
 
-  Un sentiero!-  Disse Bunny. Tutti sembrarono rallegrarsi ma  Elsa mantenne la calma,  sembrava seria,  pronta a qualsiasi cosa le si fosse presentata davanti.
Prese a camminare lungo il sentiero; sapeva che quel  sangue era di  Jack.
I Guardiani la seguirono pronti ad una possibile battaglia. Ma quando Elsa girò l’angolo ,  saltò  subito all'indietro come  vide un uomo dalla pelle grigiastra  avvicinarsi.
Si allontanò, mantenendo una posizione di attacco con le  braccia tese,  pronta a sparare  scaglie di ghiaccio al nemico in caso di necessità .
I brividi  le corsero  lungo la schiena non appena  l' uomo alto e snello prese a ridacchiare minacciosamente al gruppo .

 
- Bene bene…La gang dei Guardiani e la Regina dell’Inverno!-
 
- Dov'è Jack , Pitch ? ! - Chiese  Nord senza alcuna intenzione di stare al suo gioco.  Non appena Elsa sentì il suo nome  sentì la rabbia  bollirle nelle vene.  Così è lui il  bastardo che ha fatto del male il suo Jack!
 
-  Ho solo pensato che per lui  sarebbe Stato opportuno morire nel luogo in cui è nato -  Disse tranquillo -  E 'come un cerchio completo!-
 
Elsa non sopportò più quell’atteggiamento così  spavaldo e sparò alcuni dardi di ghiaccio come avvertimento, costringendolo a indietreggiare di  due passi
- Dimmi cosa gli hai fatto!- Gli ordinò  freddamente . Pitch  le sorrise.
 
- Mi piace questa freddezza, mi entusiasma! Che cosa può esserci di meglio che freddo e buio insieme ? – Chiese emozionato, ma Elsa  ringhiò a quella  risposta mentre lui continuava a sogghignarle con quel sorriso stampato sulla faccia:
 
- Ho solo contagiato il suo corpo con i miei incubi portandolo nell’oblio più profondo,  finchè la sabbia non lo raggiungerà al cuore! -  Rispose ancora una volta con quell’aria tranquilla, come se niente fosse.
Gli occhi di Elsa si spalancarono.
 
-Tu cosa ? ! – Esclamò  Bunny  incredulo . Pitch ridacchiò di nuovo  divenendo un tutt’uno con le loro ombre e spostandosi attorno al gruppo.
 
-  Pensi che non potrei farlo? Lui è il mio più acerrimo nemico dopo tutto! – Disse lasciando echeggiare la sua voce nell’oscurità, per poi  scomparire dalla loro vista.
 
Nessuno di loro si sarebbe aspettato che ricomparisse proprio dietro Elsa; Bunny fu il primo a  notarlo.
 
- Elsa, Attenta! – Urlò lanciando il suo boomerang.
 
Elsa si voltò e vide l'uomo malvagio . L’arma di Bunny colpì la falce nera di Pitch che si rigenerò subito dopo, ma diede al Elsa il  tempo  necessario per  prendere in mano la situazione . Usò il suo magico ghiaccio contro l’uomo nero spingendolo all’indietro.
Riuscì ad immobilizzarlo attraverso delle punte di ghiaccio contro il muro, poi ne generò una dal terreno che si avvicinava minacciosa alla sua gola.
 
- Dimmi esattamente dov’è  Jack è e  non ti infilzerò col mio ghiaccio per stavolta! – Disse freddamente.  Pitch  si mise a ridere rumorosamente - Ti ho già detto dove si trova ! E se non riesci a capire il mio indovinello , credo che  il tuo adorato Jack sia destinato  a morire !  - Rise di nuovo.
 
Elsa cercò di ricordare quello che aveva detto in precedenza .
 
Ho solo pensato che per lui  sarebbe Stato opportuno morire nel luogo in cui è nato….E 'come un cerchio completo!”
 
Cerchio completo ?
Cosa doveva significare ?
Dove è nato . Città natale di Jack quando era umano?  Ma lui è nato a Burgess.La sua casa d'infanzia non esiste più però, è’ stato più di 300 anni fa .
Poi un lampo le se accese.
 Non c’era più tempo da perdere.
Raccolse i suoi poteri sopra la sua testa e formò una palla di neve gigante. La gettò su Pitch  chè urlò  trovandosi completamente sepolto sotto una montagna di neve .
 
- Nord ! - Gridò , correndo verso la slitta .
Tutti i Guardiani la seguirono e si precipitarono ai loro posti
-  Dobbiamo raggiungere il lago dove è nato Jack Frost ! Quando la luna lo riportò in superfice! -

Gli occhi di Nord illuminarono. - So dove si trova!-  Esclamò  - Presto, non è lontano!-
 
Disse salendo rapidamente sulla slitta . Elsa lo seguì decisa  prendendo posto davanti.

Jelsa by stampsnstuff

CAPITOLO 3 >>> chibitaliasweet91.deviantart.c…

Jelsa by stampsnstuff

 


Storia originale di :iconcutiekay182009:

capitolo originale:  cutiekay182009.deviantart.com/…


-Capitolo 1 -

 

Jack volava nel cuore della notte, attraversando la piccola città di Jamie, dopo aver lasciato un nuovo strato di neve al suolo per il giorno seguente. Stava tornando a casa alla sua amata Regina mentre il vento guidava il suo cammino; non sapeva però  che  qualcuno nell'ombra  attendeva il suo passaggio.
Non appena la candida chioma dello spirito di neve entrò  nella sua visuale  l'arciere buio tirò indietro la corda del suo arco invisibile, caricando  una grande freccia di sabbia nera emersa dalla punta delle sue dita.
 
Quando  fu nella giusta  posizione,  rilasciò l'arco immaginario e solo in  quell’istante  Jack si rese conto di quel che stava accadendo , tutto avvenne quasi a  rallentatore.
Vide una freccia volare  verso di lui.
Non poteva evitarla.
Ma i suoi occhi riuscirono a scorgere in tempo uno scorcio dell’uomo  che lo stava attaccando .
 
Pitch Black, con un sorriso enorme sulle labbra.
 
Avvertì  una punta di paura al cuore ancor prima della sabbia nera.
 
 'Pitch, Cosa stai tramando stavolta ? Elsa ... '   Questo fu  il suo  ultimo pensiero prima che venisse trafitto nel petto.
 
Jack sentì l'aria tramortirlo non appena cominciò a cadere verso il terreno sottostante . La sabbia aveva iniziato rapidamente il suo lavoro, si stava diffondendo ancor prima che potesse colpire  terra. Con un tonfo  apparentemente spaccaossa , colpì finalmente  il marciapiede .
 
Con la ferita aperta, la sabbia nera stava invadendo il suo corpo facendosi strada attraverso ogni poro.
 
Pitch gli si avvicinò con un sorrisetto, sorriso compiaciuto per il successo del suo assalto.
Jack lo guardò dalla sua posizione fetale attraverso gli occhi socchiusi a causa del dolore che scorreva in lui.
 
- Oh Jack . E’ inutile cercare di combattere. Presto del Guardiano che eri  non  resterà  altro che un guscio di tenebre e incubi! -
 
-Che cosa hai intenzione di fare ... ? -  Rispose Jack  digrignando i denti. Il dolore era lancinante . Pitch ridacchiò alla sua domanda.
 
-Beh, visto che presto non sarai più in grado di opporti, credo che non  mi farebbe male  vantarmi un po’ del  mio piano geniale! -  Disse l’uomo Nero   mentre si accarezzava il mento pensieroso  per poi chinarsi  più vicino al livello a Jack nel terreno .
 
-Come ho già detto  prima, presto sarai consumato dalla mia oscurità; una volta che la sabbia avrà  raggiunto  la tua  mente cadrai  in un sonno eterno lottando  contro i miei incubi, e quando  arriverà al  cuore morirai!-
 
La mano di Jack andò istintivamente a strizzare il petto.
Pitch ridacchiò ancora una volta .
 
-… nel frattempo potrò  prendermi  cura della tua  graziosa  Elsa, finché non ti raggiungerà  dopo una lunga,  e  dolorosa  morte straziante!-
 
 
- LASCIALA STARE!- Esclamò Jack  sfruttando  le  ultime energie per balzare contro di lui, ma era troppo debole per raggiungerlo e a  Pitch  bastò semplicemente  spostarsi all'indietro come una saetta per evitarlo scoppiando in una grossa risata.
Jack respirò dolorosamente, la sua vista andava sfocandosi sempre di più per quanto cercasse di combattere contro l'oscurità.
 
"Stai rendendolo solo  tutto più facile, più ti dimeni e più la sabbia nera farà il suo effetto." Sogghignò Pitch dandogli le spalle per poi scomparire lasciando lo Spirito dell’Inverno  solo e agonizzante.
 
Jack si accorse solo allora di poter guardare l’immensa e splendente luna che dominava il cielo stellato.
 
'Per favore ... Proteggila ... ' pregò rivolgendosi all’uomo della Luna. Sperava soltanto che potesse sentire i suoi pensieri mentre  tremava dal dolore e l'oscurità strisciava lentamente  nel suo cervello , dando il via a lunghi e interminabili incubi
 
_______________________________________________
 
Era ormai notte inoltrata mentre Elsa attendeva  ritorno di Jack; camminava davanti la finestra ed il balcone cercando di pensare dove potesse essere.
-Eppure Non è mai così in  ritardo!-  Disse a se stessa .
La sua preoccupazione stava cominciando a crescere insieme alla paura che gli fosse successo qualcosa. Smise di camminare prima che potesse fare la buca nel tappeto ed aprì la porta del balcone, uscendo.
Era freddo fuori , ma lei non percepiva alcun brivido nonostante  il lucente  abito blu ghiaccio. Chiunque l’avrebbe vista avrebbe  pensato che stesse  gelando dal modo in cui si stringeva  le braccia a sé, ma quello  per Elsa era solo un modo per confortarsi da ogni paura.
Alzò lo sguardo al cielo , cercando qualche segno del suo ritorno.
 Nessuno.
Non poté però fare a meno di  notare la luminosità della luna.
Sembrava più grande del normale.
Iniziò a brillare, molto più di prima.
Gli occhi di Elsa si spalancarono Improvvisamente  quando alcune rapide immagini abbagliarono la sua mente come dei flash:
Prima di Jack in posizione fetale , poi dei cavalli neri  controllati da un ombra oscura , infine vide di nuovo  Jack  affondare inerme in acque oscure.
Come le immagini terminarono Elsa rimase a bocca aperta; i  suoi timori erano fondati: Jack era in difficoltà!
Si ricordò delle storie che le aveva raccontato sull’uomo sulla Luna; non aveva mai parlato con lui personalmente, ma pensò che quello fosse avvertimento e tornò a fissare la sfera lucente  sconvolta:
 
- Dov’è Adesso? ! Cosa devo fare?-  Gridò in lacrime  senza ricevere  alcuna risposta, prima di comprendere che questo era tutto ciò che poteva dirle. E gliene fu grata. Almeno sapeva che era davvero in pericolo e poteva  fare qualcosa al riguardo.
- Grazie!-   Disse con un triste sorriso  prima di correre di nuovo dentro.
 
Si affrettò a raggiungere la sua stanza. Jack le aveva sempre detto che se era in  difficoltà o se gli fosse  accaduto qualcosa poteva sempre rivolgersi ai Guardiani .  
Giunta finalmente in camera si fermò. Proprio mentre stava prendendo un respiro profondo  , Anna bussò alla sua porta ed entrò.
 
-  Elsa?  Tutto bene?  Ti ho sentito urlare qualcosa… -  Disse abbracciando la sorella preoccupata; Elsa strinse le braccia intorno a lei  in tutta serenità.
 
- Anna, vi lascio in carica mentre io sono via!-  le disse a bassa voce.  Anna rimase a bocca aperta e si tirò indietro a guardare la sorella scioccata.
 
- Te ne vai ? ! Dove stai andando ?-  Chiese in preda al panico .
Elsa afferrò le sue mani dandola  un sorriso rassicurante , ma triste.
 
- Tornerò appena posso, Te lo prometto…. Ma Jack è nei guai!-
 
Quando Elsa pronunciò il suo nome la sua voce si ruppe un pò. Il volto di Anna divenne più preoccupato per la notizia.
 
- E’ tutto  ok ? Che cosa è successo ? - Chiese gentilmente , cercando di non turbare ulteriormente la sorella.
 
- Non so ancora niente,  ecco perché devo andare a scoprirlo!-
Rispose Elsa .
Si voltò di nuovo verso la scrivania e prese un globo di neve vuoto, guardandolo come se non fosse sicura di cosa fare, anche se lo sapeva. Jack glielo disse.
Sapeva esattamente come farlo funzionare.
 
Anna l’ abbracciò in fretta :

- Sii prudente!-  Le sussurrò . Elsa sorrise dolcemente . 
Le due  si separarono ed Anna fece un passo indietro .
La ragazza fece un altro respiro profondo stringendo la palla di vetro fra le mani.
 
-Al laboratorio di Babbo Natale!  - disse tenendolo a pochi centimetri da sé.
Con stupore di  entrambe le ragazze,  la neve all'interno del globo  prese a roteare  rivelando l'immagine del laboratorio.
Elsa gettò il globo di neve a terra che andò in  frantumi aprendo un portale  dai colori dell’arcobaleno.
Girò la testa indietro verso la sorella guardandola con un  altro sorriso rassicurante prima di entrare nel vortice.
Non appena fu entrata svanì completamente nel nulla senza lasciar traccia. Anna sospirò e si diresse verso la porta del balcone per chiuderla prima di tornare al letto dal marito Kristoff.

Jelsa by stampsnstuff

CAPITOLO 2 >>>  chibitaliasweet91.deviantart.c…


 
 
___________________________________________________________________________
 
Bene, siamo giunti alla fine del primo capitolo!
Per me è un piacere poter tradurre questa storia e ringrazio infinitamente l’autrice   per avermelo concesso <3 Teletha Testarossa (Blush) [V1] 
Ps: è la prima traduzione che faccio, perciò mi scuso se potrebbe esserci qualche errorino, ma spero che grazie ad essa possiate apprezzare questa storia come l’ho apprezzata io!Conan Edogawa Emoji-01(Laughs) [V1]
For Christmas time All commissions will suffer a slight delay
MERRY CHRISTMAS TO EVERYONE 
I decided to re-activate my askblogs [ PASTAAA ITALIAN/ENGLISH England emote] on tumblr :)

Bullet; Pink PERSONAL BLOG and CHIBITALIA ASK  chibitaliasweet91.tumblr.com/
Bullet; Blue UKRAINE ASK ukraineaph.tumblr.com/
Bullet; Red 2P!UKRAINE ASK 2pukraineask.tumblr.com/

New price list commissions

Journal Entry: Tue Aug 27, 2013, 11:46 AM





:above::above::above::above:PLEASE READ THE INFORMATION CAREFULLY BEFORE OF CONTACT ME  IN NOTEBOX :note:
commissions will officially open from September



Sunny from 14th August  to 1rst September , all commissions are closed for holidays. 

Sunny
 
 
:redalert:  Commission CLOSED (Stamp) by Kazhmiran:redalert:
 

when reopen it, there'll be  an increase in the price list that will cover commission taken from 1rst September.

Prices Commissions

Journal Entry: Sun Jun 30, 2013, 10:49 AM


My Profile PageMy GalleryMy Journal

:note:  Please, ask me commissions into note box:note:

 
:bulletpink:   The pictures will be ready  in a maximum of three days. 
:bulletpink: You'll immediately receive a preview within 24 hours of commission 
:bulletpink: Payment to work finished

:bulletred: ATTENTION :bulletred:

Delivery time may vary  or prolonge a cause of  university exams.
I apologize for the inconvenience but I hope to satisfy everybody.



:heart: SINGLE CHARACTER

:bulletpink: Chibi.................10 :points:
:bulletpink: Half body.......... 25 :points:
:bulletpink: Full Body.......... 50 :points:

:heart: COUPLE CHARACTERS

:bulletpink: Chibi.................15 :points:
:bulletpink: Half body.......... 30 :points:
:bulletpink: Full Body.......... 60 :points:

:heart: COMIC STRIPS  
(I try, even if I do not do for a long time ^ ^'') 

:bulletpink: 1 page ..............70 :points:

Aph: AmeVietnam!nyotalia Request by ChibItaliaSweet91 APH: Belarus Eurovision 2013 by ChibItaliaSweet91 Aph: Canada x Greenland chibi  [ COMMISSION ] by ChibItaliaSweet91 Aph: 2p!America e Kimiko [COMMISSION] by ChibItaliaSweet91<da:thumb id="391478425"/>




Skin created by (c) r0se-designs

My first Speedy drawing video!

Journal Entry: Wed May 15, 2013, 6:16 AM


finally I  make my first  speedy-drawing video  about  fanart of Belarus Eurovision.
Enjoy it <3

www.youtube.com/watch?v=kYi3mb…

finally I  make my first  speedy-drawing video  about  fanart of Belarus Eurovision.
Enjoy it <3

www.youtube.com/watch?v=kYi3mb…
Hello Guys! Finally have open 2p!Ukraine's Blog on Tumblr.
if you want follow or ask questions  Add her <3

askto2pukraine.tumblr.com/

ps: unfortunately I had to close Ask Account that had created here on deviantart but i hope that this can replace it
Hello Guys!
Finally after a  deep indecision, I open the first Ask-account  for 2p!Ukraine.
It's the first time I create an ask-account and I hope be able.

Add it <3

  askto2pukraine.deviantart.com/

Thank you so much <3